logo

Il progetto “Una Scuola, un Lavoro. Percorsi di Eccellenza”, ideato e sostenuto dalla Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte di Milano, promuove dal 2012 l’inserimento di giovani talenti nel mondo dei mestieri d’arte, finanziando tirocini formativi di 6 mesi a ragazzi che abbiano compiuto con merito studi in quest’ambito.

Anche nel 2017 le Scuole di eccellenza di tutta Italia afferenti al settore dell’artigianato artistico hanno individuato i loro migliori ex-studenti, candidandoli insieme a una bottega, laboratorio o atelier disposto a ospitarli per questa importante esperienza formativa.
Il progetto offre così la possibilità a giovani neoqualificati, neodiplomati o neolaureati nel settore dell’artigianato artistico di svolgere un tirocinio extra-curricolare in bottega per sei mesi, fianco a fianco con un grande maestro artigiano.

Nel corso dell’edizione 2017/2018 saranno 46 i nuovi tirocini avviati, che si sommano alle 130 attivazioni sostenute gli scorsi anni.
Per questa edizione, in particolare, è stata lanciata una sperimentazione denominata “Tirocini 2.0“, che ha coinvolto 11 neodiplomati di alcuni Licei Artistici della Lombardia, i quali hanno potuto frequentare un “Mini Master” di 4 settimane creato ad hoc per questo progetto.

In questo portale è possibile scoprire le Scuole e le botteghe che hanno partecipato da protagoniste al progetto, e naturalmente le storie, diverse e piene di passione, dei nostri tirocinanti, anche attraverso i bellissimi scatti di Susanna Pozzoli (edizioni 2015 e 2016) e Peter Elovich (edizione 2017).
Le storie dei nuovi tirocinanti saranno presto online.

Questa iniziativa, che prevede la possibilità di trascorrere 6 mesi in atelier e una indennità di 700 Euro netti mensili per ciascun tirocinante, con tutti gli oneri e le coperture assicurative a carico della Fondazione Cologni, è resa possibile anche grazie al fondamentale aiuto di mecenati che hanno creduto in questo progetto e “adottato” un giovane artigiano. Con 5.000€ è infatti possibile coprire il totale delle spese di un tirocinio.

In questo modo la Fondazione prosegue lungo una strada che ha già consentito a tante ragazze e tanti ragazzi di realizzare il loro sogno: avviarsi a diventare i maestri di domani.